Ghisa, acciaio inox, agglomerati scuri e contrasti forti: pochi dettagli capaci di dare vita a una cucina dall’animo industrial. Lo stile industriale ha iniziato a diffondersi nei quartieri newyorkesi alla fine degli anni ’50 e nel corso del tempo ha conosciuto un’interessante evoluzione. Oggi le cucine in stile industrial sono molto richieste e apprezzate per il loro carattere moderno e grintoso. Questo tipo di cucina si presta a open space e appartamenti dove l’effetto vissuto delle pareti e del legno incontrano dettagli tech e materiali dall’anima solida e resistente come il metallo. Da dove iniziare? Tubi a vista, oggetti vintage e atmosfere underground sapientemente mixate possono dare vita alla perfetta cucina industrial. Tra gli elementi più interessanti per la realizzazione di una cucina industrial d’effetto troviamo senz’altro la cappa, meglio se dai toni scuri e posizionata in un punto della stanza in cui possa avere un ruolo centrale.

Piano cucina, dal quarzo all’acciaio

Il piano di lavoro è uno degli elementi più importanti della cucina, anche per chi desidera adottare lo stile industrial. Una delle opzioni di maggior successo è la scelta dell’acciaio inox: ampiamente utilizzata nelle cucine professionali, la cucina in acciaio offre importanti garanzie in termini di qualità, resistenza e pulizia e strizza anche l’occhio allo stile industrial. Chi cerca uno stile industrial ma più ricercato troverà nell’agglomerato di quarzo un valido alleato. SM Quartz -Wave Vulcano, con la sua superficie scura dai dettagli irregolari, si colloca tra le migliori scelte per la realizzazione di una cucina dallo stile industrial. Abbinata con il legno esprime ancor più le sue potenzialità ed emerge in tutta la sua bellezza.

L’illuminazione

Anche l’illuminazione gioca un ruolo importante nella cucina in stile industrial. Visto che spesso la cucina industrial è caratterizzata da colori scuri, è importante investire in una potente illuminazione. Quali sono le lampade che possono fare al caso nostro? Meglio orientarsi su linee essenziali e strutture semplici che mettono a nudo la lampadina creando un effetto di grande impatto come faretti e plafoniere dalla struttura minimale. Per illuminare il top cucina con stile è possibile orientarsi su lampade a sospensione in metallo con dettagli in corda.

Pavimenti e rivestimenti a parete

Per una perfetta cucina in stile industrial non possiamo tralasciare i rivestimenti e i pavimenti. Per i pavimenti possiamo orientarci su mattonelle di grandi dimensioni sui toni del grigio e valutare materiali come il quarzo o il gres. Per le pareti invece via libera all’effetto cemento o effetto lavagna che si prestano perfettamente alla realizzazione di un ambiente adatto allo stile industrial. La sensazione che deve offrire è quella della parete grezza, dall’aspetto imperfetto.

L’alternativa per una cucina in puro stile industrial? I mattoncini rossi a vista in puro stile loft newyorkese.